Vai al contenuto

Acquisti della Settimana – 6°

Odriozola al Real (30 milioni + 5 di bonus)

Mentre a Madrid la vicenda CR7 tiene banco, di fatto monopolizzando il flusso di informazioni sul mercato merengue, Florentino Perez si tutela mettendo a segno uno degli acquisti più intelligenti in prospettiva, espressamente richiesto da Lopetegui, che lo aveva anche convocato al mondiale di Russia, arriva dalla Real Sociedad Álvaro Odriozola. Terzino destro di spinta, nato il 14 dicembre 1995, Odriozola è nato e cresciuto a San Sebastian, casa del Real Sociedad, dove milita da quando ha 11 anni.

Dal gennaio 2017 diventa un tassello insostituibile della prima squadra quando, in seguito agli infortuni di Martinez e Zaldua, esordisce nella Liga. Nell’ultima stagione ha collezionato 41 presenze, 1 gol e 4 assist tra Liga ed Europa League, mettendo a referto ottime prestazioni, soprattutto per quanto riguarda la fase di spinta. Madrid si arricchisce di un altro giovane talento, ma è lecito aspettarsi che sia solo il primo di una serie di nuovi innesti, CR7 permettendo.

Arthur al Barcellona (31 milioni + 9 di bonus)

L’inevitabile abbandono di Don Andrés di fatto costringe i blaugrana ha rifondare un centrocampo per lusti impreziosito dal talento dell’ormai ex numero 8; Arthur è il primo tassello che andrà a raccogliere l’immensa eredità di Iniesta, un centrocampista tecnico e relativamente basso, appena 1 metro e 72, fantasista del Gremio e trascinatore nell’ultima edizione di Copa Libertadores. Arthur Melo, che a luglio compirà 22 anni, andrà idealmente ad occupare lo stesso ruolo lasciato vacante da Iniesta, una eredità pesante come un macigno, che la dirigenza conta di alleggerire con l’innesto di un altro centrocampista di qualità. Nel frattempo la colonia brasiliana in blaugra, dopo Coutihno, conta un nuovo esponente di spessore, e, soprattutto, come è giusto che sia, di grande qualità tecnica.

Acerbi alla Lazio (12 milioni)

La Lazio, dopo essersi fatta scappare Stefan De Vrij a parametro 0, decide di tappare il proprio vuoto difensivo con l’acquisto di Francesco Acerbi dal Sassuolo. L’esperto difensore classe ’88 andrà a rinforzare la linea a 3 di Simone Inzaghi, che accoglie in squadra un leader silenzioso dall’altissimo rendimento tecnico-tattico. Acerbi, infatti, è uno di quei giocatori che rientrano nella categoria dei sottovalutati, senza tener conto di come l’ex gigante neroverde abbia tenuto in piedi il castello di carta di Bucchi e Iachini durante la passata stagione. Un’operazione lampo chiusa per 10 milioni a cui vanno aggiunti ulteriori 2 milioni sotto forma di bonus, un classico colpo alla Tare, poco appariscente, ma decisivo dentro al rettangolo verde, dove la Lazio cerca di ripetere le ottime prestazioni delle ultime stagioni in cui ha sfiorato con un dito la qualificazione all’Europa che conta.

Buffon al PSG (Svincolato)

Dopo tutti i rumors di fine stagione, che accostavano l’ex numero uno bianconero ai parigini, è arrivata questa settimana anche l’ufficialità dell’affare. Buffon arriva a Parigi da svincolato, lasciando la Juventus dopo 17 stagioni e dopo aver conquistato il settimo scudetto consecutivo, firmando un contratto annuale e raddoppiando quasi lo stipendio arrivando a percepire 8 milioni. Inoltre sarà ingaggiato anche come testimonial per i prossimi Mondiali di Qatar 2022. Nella conferenza stampa svoltasi lunedi 9 luglio, Buffon si è detto pronto per questa nuova esperienza e voglioso di dimostrare che a quasi 40 anni è ancora tra i migliori portieri al mondo, per cercare magari per un’ultima volta di raggiungere quella maledetta Champions che gli è sempre sfuggita. Il fato ha voluto curiosamente che il giorno dopo, martedi 10, sia stato annunciato l’affare Ronaldo alla Juve, l’uomo giusto per l’Europa che conta. E chissà che PSG e Juve non si incontrino ancora una volta nella prossima stagione.

Duván Zapata all’Atalanta (12 milioni + 12 di riscatto)

Risultati immagini per zapata

Colpo da Dea. Questo potrebbe essere il titolo di presentazione l’ultimo acquisto della squadra bergamasca. Sì perché con Duván Esteban Zapata Banguero, l’asticella di Gasperini può alzarsi. Prima punta dal fisico mastodontico, implacabile sul gioco aereo e una velocità da scattista. Prima l’esperienza – da precario – al Napoli, poi il biennio all’Udinese dove riesce finalmente a mettere fino in fondo a disposizione della squadra le sue qualità migliori. Ferrero intravede in lui un autentico ariete con cui poter scardinare le difese avversarie, e non ha tutti i torti. Il soprannome El ternero, ovvero “il vitello”, gli si addice. Per la seconda stagione consecutiva, Zapata raggiunge la doppia cifra ed è un fattore determinante per la Sampdoria, nonostante la mancata qualificazione in Europa. Ed ecco l’ultimo capitolo di questa storia colombiana: il 12 Luglio 2018 l’Atalanta acquisisce il diritto delle prestazioni sportive del giocatore. Prestito biennale con diritto di riscatto, operazione che potrebbe raggiungere una cifra record per la Dea: 26 milioni di euro, diventando (potenzialmente) il giocatore più pagato nella storia del suo nuovo club. Di questi tempi tutti i riflettori sono puntati – comprensibilmente – su Ronaldo alla Juventus, permetteteci di ritagliare anche per questo acquisto lo spazio che merita. In queste ultimi anni Gasperini è riuscito a plasmare una macchina di ottima fattura, pur non avendo un cavallo di razza là davanti. L’auspicio è di averlo trovato. Chissà che anche il club bergamasco, possa (con le dovute proporzioni) aver trovato il “suo” Ronal…scusate il suo Duván.

Ronaldo alla Juventus (105 milioni di euro)

Per leggere l’approfondimento sull’acquisto del secolo premi qui.

Un commento su “Acquisti della Settimana – 6° Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *